1° Posto

ORFEO cantina “Paolo Leo”

Il Negroamaro è considerato il vitigno principe dell’enologia salentina. Questa varietà autoctona dalle origini sconosciute presenta un ottimo contenuto di tannini e sostanze zuccherine, dando luogo a vini intensi, eleganti, fruttati ma anche speziati. È noto anche il suo contenuto in resveratrolo, sostanza antiossidante e anticancerosa presente in altri vitigni a bacca nera ma in elevate quantità soltanto nel Negroamaro.

VITIGNO: Negroamaro
DENOMINAZIONE: Puglia IGP
ZONA DI PRODUZIONE: area rurale del Salento, in una zona esposta alla brezza dello Ionio e dell’Adriatico che si estende da Ta- ranto a Brindisi.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: tradizionale alberello pugliese di 50 anni, a potatura corta, con speroni a due gemme di piccole dimensio- ne per sfruttare al massimo le risorse disponibili nel terreno.TERRENO: medio impasto
DENSITÀ D’IMPIANTO E RESA: 4500 piante per ettaro e 1,2 kg di uva per pianta
VENDEMMIA: La vendemmia manuale viene effettuata alle prime ore dell’alba, più fresche e meno umide, per preservare freschezza e aroma- ticità; i grappoli vengono riposti in cassette non troppo capienti, di 5 kg circa, per conservare la loro integrità, e portati velocemente in cantina, evitando macerazioni o fermentazioni indesiderate. Si tratta di una fase molto delicata, perché è fondamentale prevenire il deterioramento degli acini che può avvenire tra la raccolta e la pigiatura.
VINIFICAZIONE: una volta in cantina l’uva si diraspa e fermenta in acciaio a temperatura controllata di 25 °C per 8-10 giorni. La ma- cerazione sulle bucce dura 12-15 giorni, con rimontaggi e pressatura soffice della vinacce.
MATURAZIONE: 3 mesi in acciaio, 12 mesi in barriques di rovere americano e francese e 3 mesi in bottiglia
GRADAZIONE ALCOLICA: 14,5%
APPORTO CALORICO: 101,5 kcal/100 ml
NOTE DI DEGUSTAZIONE: Colore rosso rubino con riflessi gra- nati; bouquet ampio e speziato, con sentori di frutti di bosco come amarena, ribes nero e mirtillo, note speziate di pepe nero e liquirizia e nuance di vaniglia e cioccolato; il corpo è pieno, con tannini morbidi e avvolgenti bilanciati da una giusta freschezza. Finale lungo e persi- stente di frutti a bacca nera e spezie.
SERVIZIO: ossigenare e servire a 18 °C
ABBINAMENTI GASTRONOMICI: primi piatti a base di ragù, se- condi di carni rosse, cacciagione e salumi; formaggi stagionati, sia a pasta dura che molle purché dagli intensi sapori; cioccolato fondente


2° Posto

SHYMER cantina “Baglio di Pianetto”

ORIGINE DEL NOME: è l’acronimo delle uve Syrah (Shyraz) e Merlot.

TIPO DENOMINAZIONE: IGT Terre Siciliane.
COLLOCAZIONE VIGNETI: Syrah in Contrada Baroni, Noto (SR),

RESA PER ETTARO: Syrah 90 q.li per ha, Merlot 90 q.li per ha.

ALTITUDINE: 50 m s.l.m. per il Syrah e 650 m s.l.m. per il Merlot.

ALLEVAMENTO: controspalliera.
POTATURA: cordone speronato 8/10 gemme.
NUMERO DI BOTTIGLIE PRODOTTE: 60.000.

PRIMA ANNATA PRODOTTA: 2004.

UVAGGIO: Syrah – Merlot
VENDEMMIA: Manuale, agosto e settembre.

VINIFICAZIONE: Selezione manuale delle uve prima della diraspatura e leggera pigiatura, start up fermentativo con i lieviti naturali delle stesse uve di provenienza, macerazione con ausilio di follature e delestage in leggera riduzione per mantenere le caratteri primari delle uve.

AFFINAMENTO: Barriques di rovere francese per 12 mesi, nuovi, di secondo e terzo passaggio in relazione all’annata. In bottiglia per 24 mesi.

ACIDITÀ TOTALE: 5.97 g/L.GRADO ALCOOLICO: 14.5%.

ANALISI SENSORIALE:

VISIVA: Limpido, rosso rubino intenso, consistente.

OLFATTIVA: All’olfatto risulta intenso, complesso e fine con note floreali di rosa lavanda e violetta; sentori di frutta a bacca rossacome ribes nero, fragola e mora ma soprattutto ciliegia matura.Dall’affinamento in barrique derivano le note terziarie del legno di quercia, quelle tostate del bacon, del caffè e infine quellespeziate di cannella, vaniglia e noce moscata.

GUSTATIVA: Secco, caldo e morbido, dotato di buona freschezza gustativa, abbastanza sapido e con un tannino setoso ed avvolgente . Di corpo, equilibrato, intenso, persistente di qualità eccellente.

ABBINAMENTO: Stufato di carne, formaggi stagionati, risotto ai funghi, pappardelle al ragù e involtini di carne alla Palermitana.

Merlot in Contrada Pianetto, Santa Cristina Gela (PA).

DENSITÀ VIGNETI: Syrah 7 ha con 8.264 piante per ha, Merlot 4.830 piante per ha.

TIPOLOGIA TERRENO: Syrah: di medio imparsto tendente al sabbioso; Merlot: di medio impasto tendente all’argilloso, ricco di scheletro e minerali.

TEMPERATURA DI SERVIZIO IDEALE: 16-18°C.


3° Posto

PAPALE ORO cantina “Varvaglione”

Da uve di Primitivo selezionate accuratamente nel cuore della DOP e raccolte manualmente in cassette, nasce Papale Linea Oro. Colore rosso intenso, dal gusto rotondo e morbido che richiama profumi di confettura e frutti di bosco. Vino che identifica egregiamente il suo territorio con la sua importante struttura, rispettando tuttavia l’eleganza che lo contraddistingue. Si abbina perfettamente a carne rossa e selvaggina.

Alcool: 14,5% vol.
Zona di produzione: provincia di TarantoProduzione media per ettaro: kg 6.000

Tecnica di produzione: vinificazione con macerazione a temperatura controllata di 26°- 28°C. Dopo la FML, affinamento in botte Francese e barrique Americana per almeno 10 mesi.